Chi sono

 
 
 
Ho quasi cinquantasette anni e dall’età di dodici adoro cucire: ho iniziato per necessità, desideravo abiti che i miei non potevano comprarmi, e poi è diventata passione. Fino ai trenta ho fatto la campionarista e modellista in aziende di abbigliamento, poi sono stata ferma per qualche anno dopo la nascita di mia figlia.

Nel 1997 per svariate vicissitudini familiare ricomincio a lavorare in tutt’altro settore, divento Riflessologa. Nel corso degli anni faccio moltissimi corsi, imparo a massaggiare e soprattutto trasformo il mio modo di vedere e vivere, sono grata di aver avuto la possibilità di fare questo percorso, mi ha aperto la mente e resa sicuramente migliore.

Poi la crisi economica ha iniziato a toccarmi e ho cercato nuove forme di sostentamento: una è il mio B&B Anteros e l’altra è stato tornare al mio vecchio amore, la grande sartoria.

Certo non è facile, l’offerta in giro è moltissima, però mi ripropongo di fare la differenza. Desidero fare le cose ormai introvabili, quelle di una volta, che valevano e duravano. Voglio fare capi per distinguersi, capi unici e personalizzati.

Regalare la sensazione della regalità, perché tutti desideriamo sentirsi splendidi e ben vestiti. Poter indossare un ottimo tessuto, un abito solo tuo nella sua particolarità, senza l’etichetta delle grandi distribuzioni, ma prodotto artigianalmente da mani esperte credo doni una gradevole soddisfazione.