Riccia? Sì, riccia!
Aprile 26, 2013
Nozze d’argento
Maggio 2, 2013
Visualizza tutto

Mai inattiva!

Ormai il lavoro è una chimera per molti, pure per me, occupata
a tempo pieno, non lo sono quasi più, grazie alla crisi economica. Non nego di
essere tormentata, e tra un’angoscia e un’altra spesso mi trovo con tempo libero
a disposizione.
Prima lo sprecavo per piangermi addosso, ora provo a
renderlo interessante. Sfrutto la situazione a mio pro. Ieri ho passato un’oretta
divertendomi con la mia macchina per cucire.
Per andare al mio B&B si percorre un sottopasso che noi
opportunamente usiamo per stendere i panni quando piove.

L’ambiente è tutto
nuovo, ben curato, ovviamente perché il b&b deve accogliere al meglio i
nostri ospiti.
Mentre ci passavo, ho visto i panni messi da mia madre, e appeso
accanto agli abiti molli, c’era il sacchetto per le mollette, (vedi foto) logoro, vecchio e
sporco.
Intollerabile per me che adoro tutte le cose ordinate, fatte
a mano, passo il tempo a riverniciare ceste, scatole e quant’altro, quel sacco
non potevo tollerarlo..
Ebbene, tempo ne avevo e anche l’idea, mi sono messa all’opera
e ho fatto un porta-mollette nuovo. Eccolo qua:
Anche se il lavoro non c’è, non sarò mai inattiva!

3 Comments

  1. ornella ha detto:

    complimenti per il tuo portamollette,ma soprattutto per il tuo spirito … hai perfettamente ragione, piangersi addosso serve a poco, anzi a niente.
    un abbraccio affettuoso ornella

  2. Maria Di Pietro ha detto:

    Grazie per la condivisione del pensiero…:)
    ti abbraccio anch'io!

  3. Lieta ha detto:

    Ciao Mary,carinissima la tua borsetta porta mollette!!! Complimenti…e sono d'accordo con te,sempre tenersi attivi!!!
    p.s.
    pinna pure tutte le foto che vuoi:D!
    Lieta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.